Associazioni

Apertura del ministro alle richieste bio-ambientali

Inserito il 17 novembre, 2013 - 18:47

Aprire un confronto sull’applicazione a livello nazionale della Pac (Politica agricola comune). E’ quanto chiedono le 14 Associazioni ambientaliste e dell'agricoltura biologica (AIAB, Associazione per l'Agricoltura Biodinamica, FAI, Federbio - Upbio, FIRAB, Italia Nostra, Legambiente, LIPU, Slow Food, Touring Club Italiano, Pro Natura, Società Italiana Ecologia del Paesaggio, WWF) che nel pomeriggio di giovedì 14 novembre hanno incontrato a Roma il ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Nunzia De Girolamo, il capo Dipartimento delle politiche europee e internazionali e dello sviluppo rurale Giuseppe Blasi, il Direttore generale delle politiche internazionali e dell'Unione europea Felice Assenza e il capo della segreteria tecnica Raffaele Borriello. [...]

Agriturismi verso un coordinamento nazionale

Inserito il 17 novembre, 2013 - 12:33

Due giorni di incontri e riflessioni sull'agriturismo in questo weekend ad Arezzo con Agri@tour. La sezione 'Turismo verde' della CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) nell'occasione, ha ricordato che gli agriturismi sono una risorsa fondamentale della realtà agricola italiana e resistono meglio degli altri ai colpi della crisi. [...]

AIAB: 'Gli OGM in Friuli sono una catastrofe'

Inserito il 12 novembre, 2013 - 09:59

'L’inquinamento rilevato dal Corpo Forestale dello Stato su colture limitrofe ai campi impropriamente seminati a mais geneticamente modificato e colpevolmente lasciati arrivare a maturazione, conferma tutta la gravità della situazione e smaschera le falsità diffuse dalla Monsanto sulla ‘innocuità degli OGM’ sull’ambiente e dagli ‘scienziati’ da essa assoldati che, da mesi, imperversano nelle campagne friulane, esponendo le proprie tesi sull’assenza di rischio di contaminazione. [...]

Battaglia della CIA contro il mais biotech 1507

Inserito il 7 novembre, 2013 - 11:10

'La proposta della Commissione Ue al Consiglio affinché approvi l’autorizzazione del mais biotech 1507 deve essere respinta, in quanto rappresenterebbe l’ennesima sconfitta per l’Europa, per i suoi cittadini, per i suoi produttori agricoli. Ancora una volta siamo davanti all’assoluta mancanza di una linea di condotta coerente tra le istituzioni comunitarie su questo particolare tema. [...]

FederBio - Bocconi: intesa per lo sviluppo

Inserito il 5 novembre, 2013 - 10:04

L'Osservatorio sul prodotto agroalimentare biologico di SDA Bocconi (Bio Management Lab) e FederBio, la Federazione Italiana dell'Agricoltura Biologica e Biodinamica, hanno stretto un accordo di collaborazione pluriennale.


Il bio trascina l'export. Vizioli: Va sostenuto

Inserito il 22 ottobre, 2013 - 17:21

'Il bio si riafferma come eccellenza del sistema agroalimentare italiano. Oggi più che mai bisogna puntare sul questo settore per rispondere alla crisi, aumentando export e occupazione'. E’ questo il commento del presidente di AIAB, Vincenzo Vizioli, ai dati diffusi dall’ICE, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, secondo cui il bio ha un ruolo trainante nell’export alimentare. [...]

Politi sugli OGM: scelta sbagliata per l'Italia

Inserito il 17 ottobre, 2013 - 08:31

'Quanto avvenuto nei giorni scorsi in Friuli ripropone in maniera drastica il problema degli OGM e della loro contaminazione del territorio. Il governo deve intervenire con una chiara e ferma presa di posizione. E da subito deve procedere all’attivazione della clausola di salvaguardia. Da parte nostra riaffermiamo con la massima determinazione che gli Organismi geneticamente modificati non servono all’agricoltura italiana diversificata e saldamente legata alla storia, alla cultura, alle tradizioni delle variegate realtà rurali'. Lo ha affermato il presidente della CIA (Confederazione italiana agricoltori) Giuseppe Politi che ribadisce l’esigenza di evitare ogni forma di coltivazione biotech nel nostro Paese e 'di tutelare la sicurezza del modello economico e sociale di sviluppo dell’agroalimentare italiano, garantendo così consumatori e produttori agricoli'. [...]

La Via Campesina e la FAO più vicine

Inserito il 14 ottobre, 2013 - 20:51

Nel corso dell’incontro tra il Direttore Generale della FAO José Graziano da Silva e La Via Campesina, a Roma, è stato sottoscritto un accordo di cooperazione che riconosce il ruolo essenziale dei piccoli produttori di cibo per eliminare la fame nel mondo. La cooperazione si concentrerà su diversi assi di lavoro: promozione di modelli di produzione agro-ecologica, garanzia dell'accesso alla terra e all'acqua per i piccoli produttori di cibo, difesa dei diritti dei contadini per garantire un libero accesso alle sementi. Una particolare enfasi verrà data al ruolo chiave che giovani e donne hanno, oggi, nella produzione di alimenti. [...]

AIAB, torna Vizioli alla presidenza

Inserito il 19 settembre, 2013 - 09:03

Il 17 settembre a Roma, nel corso del Congresso straordinario dell’associazione, AIAB ha eletto presidente Vincenzo Vizioli e nominato un nuovo Comitato esecutivo federale formato da Paola Donati, Stefano Frisoli, Maria Grazia Mammuccini e Luis Urra.
  [...]

Legambiente: non svuotare i laghi della Sila

Inserito il 6 settembre, 2013 - 21:05

Un secco no al progetto di svuotamento dei laghi della Sila. Legambiente Calabria ha presentato ieri mattina a Cosenza, presso la Sala degli Stemmi della Provincia, le osservazioni al progetto di gestione dell’invaso Arvo (Diga Nocelle) della concessionaria A2A, che prevede lo svaso del bacino e la fluitazione di oltre 6 milioni di m3 di sedimenti presenti nel lago. [...]

Condividi contenuti