Associazioni

Cresce a Milano 'Volontari per un giorno'

Inserito il 6 novembre, 2012 - 11:08

Torna 'Volontari per un giorno', la più grande campagna di volontariato mai realizzata a Milano, che mette in contatto centinaia di associazioni con chi vuole provare a impegnarsi, a favore degli altri.

Volontari per un giorno si rivolge a cittadini e imprese, soprattutto a chi non ha mai provato un'esperienza di volontariato ma sente di voler contribuire a migliorare la comunità in cui viviamo, di mettere a disposizione il proprio tempo per essere un cittadino o un lavoratore più attivo, partecipe e solidale.
  [...]

13 paladini di una nuova agricoltura in Europa

Inserito il 30 ottobre, 2012 - 17:21

 'Una riforma verde della Politica Agricola Comune (PAC) dell’Unione Europea che fronteggi la crisi economica ed ecologica, dirottando i finanziamenti dalle produzioni intensive ad alto impatto ambientale alle piccole aziende agricole multifunzionali, in grado cioè di garantire modelli di produzione e di consumo sostenibili e fornire servizi ambientali e sociali economicamente efficienti e rispettosi della biodiversità, delle risorse naturali e del paesaggio'.

E’ la richiesta rivolta al governo Monti, al Parlamento europeo e alle Regioni da 13 associazioni che riuniscono ambientalisti, mondo scientifico, agricoltori biologici e biodinamici (Associazione italiana Agricoltura Biologica, Associazione per l’Agricoltura Biodinamica, FAI-Fondo Ambiente Italiano, Federbio-Unione Nazionale Produttori Biologici e Biodinamici, Fondazione italiana per la ricerca in agricoltura biologica e biodinamica, Italia Nostra, Legambiente, Lipu-Birdlife Italia, Pro Natura, Societa’ Italiana Ecologia del Paesaggio, Touring Club Italiano, WWF Italia) in occasione dell’incontro 'PAC 2014 – 2020: per un’agricoltura in grado di riconciliare Economia ed Ecologia', che si è svolto a Roma nella sede della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. [...]

Carnemolla: Il bio volano di crescita economica

Inserito il 20 ottobre, 2012 - 08:49

'Il 62,5% delle aziende biologiche italiane è attivo nel Sud, dove si concentra il 70,9% della superficie biologica complessiva. La Sicilia è la regione che detiene il primato per numero di aziende operanti con metodo biologico': questi i dati del focus dell'Istat sulle aziende agricole biologiche e con produzioni di qualità in Italia.

'L'agricoltura biologica - commenta Paolo Carnemolla, presidente di FederBio - rappresenta una delle vere opportunità per l'agricoltura italiana e per l'economia del Paese. [...]

L'Unione UPBio lancia la sua duplice sfida

Inserito il 11 ottobre, 2012 - 16:10

Sistema di certificazione e reddito dei produttori biologici e biodinamici sono stati i due temi attorno ai quali si è sviluppata l’Assemblea nazionale di UPBio, Unione Nazionale dei produttori biologici e biodinamici, tenutasi il 10 ottobre a Roma nella Sala Nassiriya del comando dei carabinieri delle Politiche agricole e alimentari.

Considerata la continua crescita che da diversi anni caratterizza il mercato dei prodotti bio, sia in Italia che in Europa, si presenta sempre più urgente, infatti, una valutazione dell’attuale sistema di certificazione per offrire ai consumatori una risposta sempre più concreta alla necessità che li avvicina e li fidelizza al biologico. Il workshop 'Bio, la certificazione che vorrei' ha messo in evidenza la necessità di un sistema più flessibile e meglio organizzato, che tuteli l’intero comparto e che tuttavia non gravi esclusivamente sui produttori. [...]

Rifondare la certificazione: il documento di UPBio

Inserito il 9 ottobre, 2012 - 21:06

Provocazione o proposta operativa? Questo è l'interrogativo che ci si pone leggendo il documento sulla riforma (meglio: sulla rifondazione) del sistema di certificazione e controllo dei prodotti biologici nel nostro Paese presentato a Roma il 10 ottobre all'assemblea nazionale di UPBio, l'Unione dei produttori biologici e biodinamici aderenti a Federbio. GreenPlanet pubblica il documento in anteprima.

Premessa
Il Sistema di Controllo ha fatto, in un certo senso, la fortuna del biologico perché ha rassicurato tutti gli operatori ed i consumatori su alcuni punti fermi. Oggi il momento è delicato: i consumatori non possono continuare a tollerare l’emergere di scandali e frodi nel mondo del bio, anche se, come si sta accertando, causate da persone che poco hanno a che vedere con il bio. Si rischia che la crescita del bio possa subire una brusca battuta di arresto a danno esclusivo degli operatori onesti.
  [...]

Ecco il progetto 'punti vendita' dei produttori UPBio

Inserito il 5 ottobre, 2012 - 16:26

All'assemblea del 10 ottobre a Roma UPBio, l'Unione nazionale dei produttori biologici e biodinamici, presenterà la proposta di una rete di punti vendita regionali dedicati alle bio eccellenze locali. GreenPlanet pubblica in anteprima, in esclusiva, il documento del progetto, curato dal presidente di UPBio Ignazio Cirronis. Ecco il testo integrale.

Premessa [...]

All'assemblea UPBio proposte innovative

Inserito il 3 ottobre, 2012 - 15:02

Si terrà mercoledì 10 ottobre a Roma, con inizio alle 9,30, in via Torino 44, l'assemblea dell'Unione nazionale dei produttori biologici e biodinamici (UPBio) aderente a Federbio. 'I produttori biologici diventano protagonisti attivi della filiera': questo titolo dato all'assemblea non è solo uno slogan. Afferma infatti il presidente dell'Unione Ignazio Cirronis: 'Ci sono in circolazione troppi eco-furbi. Noi produttori dobbiamo dare una svolta'.

I temi forti della relazione del presidente saranno due: una proposta autonoma sul sistema dei controlli e delle certificazioni, che ha dimostrato di fare acqua con il clamoroso caso dell'indagine 'Gatto con gli Stivali', e un progetto innovativo (la rete dei punti vendita delle bio eccellenze locali) che vede i produttori protagonisti della commercializzazione attraverso il coinvolgimento delle loro organizzazioni territoriali. [...]

Verso un distretto bio in Maremma

Inserito il 27 settembre, 2012 - 19:18

FederBio, l’organizzazione più rappresentativa del settore, e l’Azienda Regionale Agricola di Alberese, una delle più grandi aziende regionali italiane situata nel Parco della Maremma, che opera per tutelare e sviluppare un modello di agricoltura biologica di qualità ed ecocompatibile, hanno siglato un protocollo d’intesa con l’obiettivo primario da un lato di diffondere modelli di agricoltura biologica di qualità ed ecocompatibile e dall’altro di sensibilizzare il settore agricolo, con particolare riferimento a quello biologico, agli attuali scenari energetici e alle possibilità operative di produzione di energia da fonti rinnovabili, nell’ottica di identificare e promuovere filiere sostenibili dal punto di vista ambientale ed economico.

La collaborazione tra FederBio e l’Azienda Regionale Agricola Alberese vuole quindi sviluppare programmi e progetti nell’ambito della ricerca e dell’innovazione tecnologica, della sperimentazione, della formazione e della promozione in materia di agricoltura biologica basati su una gestione sostenibile del territorio, delle risorse naturali e della biodiversità. [...]

Vino bio, ministero in ritardo: protesta Federbio

Inserito il 12 agosto, 2012 - 12:04

Italia incredibilmente in ritardo nelle procedure per l'applicazione della nuova normativa europea sul vino biologico.
Dall' 1 agosto, in tutta l’UE si poteva già infatti etichettare il vino e gli altri prodotti derivati come biologici. In tutta l'UE ad eccezione dell'Italia, Paese vocato alla viticoltura e riconosciuto in tutto il mondo per la qualità del suo vino bio. In Italia è stato pubblicato solo il 31 luglio il decreto ministeriale contenente le disposizioni applicative ma non solo: secondo il Ministero agricolo gli organismi di controllo dallo scorso giugno avrebbero dovuto interrompere i controlli sulle cantine in attesa di una specifica autorizzazione su procedure e personale ispettivo, nonostante fin dal 1993 le cantine siano sempre state sottoposte a controllo. [...]

UPBIO: Ecco perché i produttori bio calano

Inserito il 28 luglio, 2012 - 09:38

Anche UPBIO, l'Unione dei produttori aderente a Federbio, commenta i recenti dati emessi dal ministero dell'Agricoltura sul settore bio italiano. Calano i produttori biologici, sottolinea UPBIO in una nota: come già negli ultimi anni, anche nel 2011 si registra una diminuzione di aziende bio rispetto all’anno 2010; meno 774, passando da 38769 a 37905 aziende, come evidenziato dalle statistiche del MIPAF. Le stesse statistiche illudono su una crescita della produzione biologica italiana perché l’insieme degli operatori biologici passa nel 2011 da 47.663 a 48.269.

[...]

Condividi contenuti