Associazioni

Patto per l'agricoltura bio: ecco le adesioni

Inserito il 23 febbraio, 2013 - 10:30

Quasi trenta candidati alle imminenti elezioni politiche si sono impegnati a favore dell’agricoltura biologica, firmando il patto per l’agricoltura proposto da AIAB per la XVII Legislatura. Un decalogo, articolato in 10 impegni concreti, per il sistema agroalimentare italiano e per l’ambiente che AIAB ha proposto a tutti i candidati di ogni coalizione politica, in lizza per la prossima tornata elettorale. I firmatari hanno potuto scegliere di aderire all’intero decalogo o sottoscrivere singoli punti, assumendosi la responsabilità di una verifica da parte di AIAB in quattro momenti della legislatura: nei primi 100 giorni, al termine del 2013, a metà mandato e alla sua scadenza. [...]

ANABIO: per il bio italiano ampi margini in Germania

Inserito il 16 febbraio, 2013 - 02:19

L'Italia è il primo Paese europeo per esportazioni di prodotti biologici e uno dei maggiori mercati di sbocco comunitari è la Germania, dove l'alimentazione 'organic' e' un'abitudine radicata, con un fatturato medio che arriva a 6 miliardi di euro l'anno, vale a dire quasi un terzo del valore complessivo del comparto in Ue (20 miliardi).

Per questo manifestazioni come 'BioFach', il Salone mondiale del bio, rappresentano per le aziende agricole italiane una vetrina internazionale importante e redditizia. Lo ha fatto sapere ANABIO, l'Associazione nazionale agricoltura biologica della CIA. [...]

Carnemolla: accordo per la tracciabilità delle importazioni

Inserito il 16 febbraio, 2013 - 02:09


Paolo Carnemolla, presidente di Federbio, ha stretto a Norimberga, nella terza giornata di Biofach, un accordo con una società austriaca che gestisce una piattaforma informatica, da anni sperimentata con successo in Austria, in grado di garantire la tracciabilità dei prodotti e della filiera bio dei Paesi da cui l'Italia importa materia prima e prodotti finiti biologici.


Triantafyllidis: il valore dell'agricoltura sociale

Inserito il 16 febbraio, 2013 - 02:04

Tra i produttori agricoli biologici si conferma un grande interesse per i sistemi innovativi che integrano politiche di welfare e agricoltura. Come conferma anche un’indagine di Aiab nel triennio 2007-2010, l’incidenza nel settore agricolo, privato e cooperativo, delle realtà che praticano l’agricoltura sociale è passata dal 24,3% a circa il 33% del totale.

Per questa ragione, AIAB è impegnata a promuovere lo sviluppo e il consolidamento delle esperienze delle reti e delle pratiche di agricoltura sociale. Così si è espresso Alessandro Triantafyllidis, presidente di AIAB, nel corso dell’incontro 'Multifunzionalità nell'agricoltura biologica: il valore aggiunto dell'agricoltura sociale'. [...]

Proposte di Federbio ai candidati premier

Inserito il 7 febbraio, 2013 - 11:13

L’agricoltura biologica e le attività a essa collegate sono una delle eccellenze italiane, sia in Europa (l’Italia è al primo posto per numero di imprese e superfici coltivate) che nel resto del mondo (l’Italia è all’ottavo posto per dimensioni del settore e fra i primi per flusso di merci esportate).

Il sistema di produzione biologico produce anche beni comuni, in particolare riguardo la qualità dei terreni, e delle acque, della tutela delle biodiversità naturale e agraria, del paesaggio e della salute pubblica. L'agricoltura biologica, per la sua multifunzionalità, rappresenta un contesto agricolo ideale la qualificazione territoriale e la riqualificazione di altri settori economici per l'economia del nostro Paese: turismo, artigianato, bioedilizia, ristorazione, trasformazione alimentare. [...]

Sbarca in Giappone 'Organic Food Organic Mood'

Inserito il 22 gennaio, 2013 - 21:41

Grazie al progetto Organic Food Organic Mood il bio made in Italy ritorna in Giappone. Dal 3 al 7 febbraio a Osaka e a Tokyo alcune aziende italiane e i loro prodotti bio saranno protagonisti nel Paese del Sol Levante. Quattro giorni dedicati al biologico, quattro eventi del bio made in Italy.

Uno workshop per la GDO si svolgerà il 4 febbraio a Tokyo e il 7 febbraio a Osaka. Nel corso dell’evento, esperti dei vari settori esporranno le caratteristiche e le peculiarità dei prodotti biologici e gli standard del sistema di certificazione europea a garanzia dei prodotti. Verranno presentati dati e relazioni sui sistemi di distribuzione dei prodotti biologici europei nel mercato giapponese e la ricettività dello stesso. E’ prevista la presentazione di una case history e in chiusura verrà effettuata una degustazione realizzata con prodotti biologici. [...]

Sondaggio europeo: informazioni da Federbio

Inserito il 22 gennaio, 2013 - 21:37

GreenPlanet ha scritto nei giorni scorsi, con grande foto in home-page del commissario Ciolos, della consultazione pubblica online ideata dalla Commissione europea in vista della formulazione di un nuovo regolamento quadro per la produzione biologica. Consumatori di biologico, curiosi, operatori del settore, tutti i cittadini dell'Unione possono esprimere un parere che andrà a tracciare il futuro del biologico in Europa e nel nostro Paese.

'Una buona idea questo coinvolgimento dei cittadini per esprimere un parere sul settore del biologico in termini di produzione, certificazione e promozione', commenta Paolo Carnemolla, presidente di FederBio. Ma aggiunge: 'Il fatto che non sia chiaro come tale consultazione andrà a contribuire alla revisione della normativa comunitaria sull’agricoltura biologica è invece preoccupante. [...]

OGM in Friuli, Greenpeace non demorde

Inserito il 20 gennaio, 2013 - 22:04

Nell’estate del 2010 si diffonde la notizia di campi seminati illegalmente con mais geneticamente modificato in Friuli Venezia Giulia, esattamente a Vivaro, in provincia di Pordenone. Di fronte al pericolo di contaminazione OGM, nell'inazione delle autorità preposte, il 30 luglio 2010 si muove Greenpeace, che preleva e analizza campioni, scopre l’esatta posizione dei campi e successivamente isola e mette in sicurezza la parte superiore delle piante che stavano disperdendo il polline OGM. [...]

AIAB attacca Copa-Cogeca sugli insetticidi

Inserito il 20 gennaio, 2013 - 21:59

'L’agricoltura mainstream (di massa, ndr) guidata da Copa-Cogeca (l'Unione degli agricoltori e delle cooperative agricole dell'Unione europea, ndr) dimostra di non avere nessuna visione prospettica dell’agricoltura, né di avere a cuore il ruolo dell’agricoltore quale custode del territorio e dell’ambiente in cui opera. Lo si evince dal suo commento allo studio EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare, ndr) sui neonicotinoidi (insetticidi,ndr), laddove ne difende l’uso quale presupposto produttivo e occupazionale, una linea che coincide con quella delle multinazionali dell’agrochimica. Ma alla luce del rapporto EFSA diviene ormai assolutamente necessario prorogare il divieto italiano dei neonicotinoidi in agricoltura, la cui scadenza è a fine gennaio'. [...]

Aria inquinata e rumori, Italia bocciata

Inserito il 20 gennaio, 2013 - 13:15

 Nei giorni scorsi, il 17 gennaio, Legambiente ha presentato un'importante ricerca sull'inquinamento atmosferico e acustico nelle città italiane curato da Giorgio Zampetti e Andrea Minutolo e intitolato 'Mal'aria di città 2013'. GreenPlanet ne riporta qui di seguito una sintesi.

Il 2012 si chiude con una conferma sugli elevati livelli di inquinamento atmosferico che respiriamo nelle città italiane e lo smog è destinato a caratterizzare anche l’anno appena cominciato. La Comunità europea ha sancito il 2013 come l’anno europeo dell’aria, prendendo l’impegno di rafforzare maggiormente la direttiva che regola la presenza di inquinanti in atmosfera. Un atto necessario per tutelare maggiormente la salute dei cittadini. [...]

Condividi contenuti