Ad Andria tempo di Biol, ecco il programma

Inserito il 14 marzo, 2012 - 09:40

E' in programma da giovedì 15 a sabato 17 marzo ad Andria, tra il chiostro San Francesco e l’oratorio dei Salesiani, la XVII edizione del Premio Biol, l’evento internazionale che pone a confronto in Puglia i migliori oli extravergini bio dei vari continenti, tra il Chiostro San Francesco e l’Oratorio Salesiani.

Organizzato dal CiBi-Consorzio Italiano per il Biologico, l’evento vedrà quest’anno in concorso 310 oli provenienti da 18 Paesi: Albania, Arabia Saudita, Cile, Croazia, Germania, Giordania, Grecia, Israele, Libano, Nuova Zelanda, Portogallo, Siria, Slovenia, Spagna, Tunisia, Turchia e Usa, oltre che naturalmente dall’Italia.


Il programma si aprirà giovedì con le sessioni tecniche della giuria internazionale, composta da 23 esperti guidati dal capo-panel Giorgio Cardone (ore 9.30-13; 15-18, Oratorio Salesiani). Alle 18.30, nel Chiostro San Francesco, apertura della mostra Elaion-Oleum-Olio. Coltura e cultura dell’olio di oliva in età romana, a cura del Gal “Le Città di Castel del Monte”, con presentazione del prof. Silvio Fiorello dell’Università di Bari. La mostra sarà aperta fino a sabato (orario 16-19).

Venerdì 16, dopo l’ultima sessione mattutina dei giurati, dalle 16 alle 19, il Chiostro San Francesco ospiterà il convegno 'Olio biologico e mercato', coordinato dal giornalista specializzato Luigi Caricato.

I lavori saranno aperti dai saluti dell’assessore regionale all’Agricoltura Dario Stefàno, del sindaco di Andria e presidente del Gal 'Le Città di Castel del Monte' Nicola Giorgino, e del presidente del C.I.Bi. Gaetano Paparella.

Quindi gli interventi:

- l’assessore comunale alle Attività produttive, Benedetto Miscioscia, illustrerà, come caso d’eccellenza, la coratina bio;
- Enzo Perri, del Cra - Centro ricerca per l’olivicoltura e l’industria olearia, approfondirà la caratterizzazione degli oli di oliva monovarietali;
- poi il nutrizionista Abni Sergio Pacini parlerà di salute e nutrizione.
- spazio all’andamento del mercato bio con Massimo Occhinegro, esperto di marketing internazionale;
- della certificazione EPD nella filiera olivicola parlerà poi Marcello Manna, del Rina.
- appendice all’insegna del mercato tedesco e le normative di interscambio con l’avvocato Caterina Calia.

In parallelo i portici ospiteranno, oltre alla mostra del Gal, anche l’esposizione La Coratina si fa Bio, con degustazioni e desk dei produttori, e la mostra degli oli in concorso.

Sabato 17, dalle 9.30 alle 13 all’Oratorio Salesiani spazio al BiolKids: 'La giuria dei ragazzi incontra la giuria Internazionale'; seguirà la proclamazione degli oli vincitori del XVII Biol. La cerimonia di consegna dei premi si terrà poi il 26 marzo in Camera di Commercio a Bari, in occasione del convegno inaugurale della 'Settimana del bio in Puglia'.

Anche quest’anno la giuria assegnerà vari riconoscimenti: cominciando dal 'Premio Biol', rivolto al migliore olio extravergine biologico imbottigliato all’origine e pronto per la commercializzazione, passando per il 'BiolPack' al miglior packaging, ossia il confezionamento di prodotto con il migliore design e l’etichettatura più chiara, arrivando a vari riconoscimenti territoriali e tematici come il BiolKids.

Il Premio Biol (www.premiobiol.it; info@premiobiol.it) è patrocinato da IFOAM e dal ministero delle Politiche Agricole, e si svolge in collaborazione con Regione Puglia, Città di Andria, Camera di Commercio di Bari, ICEA (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale), Associazione BiolItalia, Gal 'Le Città di Castel del Monte', Consorzio Puglia Natura.