Accordo in Puglia sul riciclo dei rifiuti

Inserito il 24 febbraio, 2015 - 23:09

Il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha firmato il 20 febbraio, nell’ambito della premiazione di Comuni Ricicloni Puglia, un protocollo d’intesa con il presidente del Consorzio nazionale imballaggi, Roberto De Santis.

Obiettivo dell’accordo è l’avvio di nuovi servizi di raccolta differenziata finalizzati al miglioramento dei risultati di riciclo e recupero dei rifiuti di imballaggio sul territorio pugliese.
 

Tra gli strumenti per l’attuazione vi è il supporto da parte di CONAI per la progettazione a livello locale di nuovi servizi di raccolta differenziata che coinvolgerà sia i Comuni capoluogo di Provincia che le zone non ancora a regime, secondo quanto indicato dalla legge regionale.

Un ulteriore punto condiviso dalla Regione Puglia e da CONAI riguarda l’uniformazione dei modelli sul territorio, prevedendo una raccolta mono-materiale dei rifiuti di imballaggio in carta e cartone, mono-materiale per gli imballaggi in vetro e multi-materiale per i rifiuti di imballaggio in plastica, acciaio e alluminio, con l’obiettivo di ottimizzare i flussi di raccolta presso gli impianti e alzare il livello qualitativo dei materiali destinati a riciclo.

E’ prevista, inoltre, la mappatura del sistema impiantistico e l’impegno, da entrambe le parti, nell’individuazione e nella valutazione dell’opportunità di creare nuovi centri di riciclo dei materiali, provenienti dalla raccolta differenziata dei rifiuti urbani, per agevolare l’avvio a recupero dei rifiuti e sviluppare una nuova imprenditorialità di settore. Il Consorzio, infine, cofinanzierà l’avvio di campagne informative per i cittadini e la realizzazione di corsi di formazione per i funzionari pubblici.

'Sottoscriviamo questo protocollo perché convinti ci siano le condizioni per un significativo sviluppo della raccolta differenziata nella Regione Puglia' ha dichiarato Roberto De Santis, presidente di CONAI. 'Il protocollo è la cornice nella quale si inquadreranno gli accordi territoriali per la redazione dei progetti esecutivi, il supporto nella comunicazione ai cittadini, l’assistenza nella fase di avviamento.

Tra gli impegni più significativi e previsti c’è la completa mappatura del sistema impiantistico onde programmare gli investimenti necessari per una copertura omogenea del territorio regionale. Ai benefici ambientali - la riduzione della quantità di rifiuti da inviare in discarica - si potranno aggiungere quelli economici: i corrispettivi per il ritiro dei rifiuti di imballaggio secondo quanto previsto dall’accordo Anci-CONAI e le opportunità di crescita delle attività della filiera del riciclo'.


'La distruzione di materia non è una soluzione sostenibile, il riciclo e il recupero dei rifiuti è la dimensione verso cui dobbiamo tendere' ha commentato il presidente Vendola. 'Con il riciclo riusciamo ad esprimere un nuovo modello economico'.